Coronavirus, dietrofront di De Luca: in Campania si potrà uscire senza limiti di orario, ok alla corsa senza mascherina e all’asporto

Dietrofront del presidente della Regione Vincenzo De Luca. Da lunedì 4 maggio in Campania i cittadini potranno uscire senza dover osservare i limiti delle fasce orarie. Solo per le attività sportive rimane in vigore la fascia oraria tra le 6 e le 8,30 del mattino che viene riservata a quanti intendono svolgere attività sportiva anche con corsa veloce e senza mascherina (jogging), rispettando comunque il distanziamento sociale. Consentito inoltre l’asporto per tutta la ristorazione.

Il presidente della Regione ha tenuto una riunione con la task force e i presidenti della Camere di Commercio di tutte le province per raccogliere i rilievi mossi soprattutto in relazione ai mancati introiti per il settore, minacciato da una forte crisi. E i rilievi sono stati accolti in larga parte. Presenti Ciro Fiola (Napoli), Andrea Prete (Salerno), Tommaso de Simone (Caserta), Oreste La Stella (Avellino), Antonio Campese (Benevento)


L’ordinanza emessa ieri sera contemplava obbligo di mascherina, vietava il footing e la corsa, consentiva le consegne a domicilio (ma non l’asporto) senza limiti di fasce orarie. Oggi le nuove disposizioni. Dal 4 maggio dunque ristoranti, pizzerie, pub e tutti gli esercizi che vendono prodotti gastronomici potranno attivare il servizio di asporto garantendo che la vendita avvenga comunque solo dietro prenotazione telefonica o on line, che le file all’esterno dei locali siano organizzate nel rispetto delle distanze e che i clienti indossino sempre la mascherina. Il mancato rispetto delle norme comporterà la chiusura per una settimana del locale.De Luca e i runner: “Cinghialoni della mia età senza mascherina tra i bambini, da arrestare a vista”in riproduzione….


Fonte originale: Leggi ora la fonte