Coronavirus, il bollettino del 17 maggio: siamo tornati sotto i 70mila malati, 145 morti, nuovi positivi al minimo

ROMA – Scende ancora il numero quotidiano delle vittime, oggi 145, un nuovo minimo rispetto all’inizio del lockdown e il numero degli attualmente positivi cala sotto la soglia dei 70mila (non succedeva dal 28 marzo). Sono dati positivi quelli diffusi oggi sul’andamento dell’epidemia di coronavirus. Il rapporto tra casi individuati e test a un nuovo minimo, l’1,1%, un caso ogni 89 tamponi. All’inizio dell’epidemia è stato al 33%, uno su tre.

· Tutti i grafici e le mappe sulla pandemia (aggiornati ogni giorno)


Non si registra nessun nuovo caso in Calabria e Valle D’Aosta, un solo nuovo caso in Molise e Sardegna. Nessun morto in Friuli Venezia Giulia, Campania, Sardegna, Umbria, Calabria, Molise, Basilicata e Trentino Alto Adige.

Dei 675 tamponi positivi rilevati oggi, la maggior parte sono in Lombardia, con 326 nuovi positivi (il 48,2% dei nuovi contagi). Tra le altre regioni più colpite dal coronavirus, l’incremento di casi è di 64 casi in Piemonte, 50 in Emilia Romagna, di 13 in Veneto, di 35 in Toscana, di 48 in Liguria e di 50 nel Lazio.
(vai ai dati completi delle regioni)

Il bollettino del 17 maggio: tutti i datiI dati del nuovo bollettino della Protezione Civile riportano un calo delle persone ricoverate. In terapia intensiva si trovano oggi 762 persone, 13 meno di ieri. Sono ancora ricoverate con sintomi 10311 persone, 89 meno di ieri. In isolamento domiciliare 57278 persone (1734 rispetto a ieri).

Nelle ultime ventiquattr’ore sono morte 145 persone (ieri le vittime erano state 153), arrivando a un totale di decessi 31908. È un nuovo minimo dall’inizio del lockdown. Nessun morto è stato registrato in Friuli Venezia Giulia, Campania, Sardegna, Umbria, Calabria, Molise, Basilicata e Trentino Alto Adige.

I guariti raggiungono quota 125176, per un aumento in 24 ore di 2366 unità (ieri erano state dichiarate guarite 2605 persone).

Il calo dei malati (ovvero le persone attualmente positive) è stato pari a 1836 unità (ieri erano stati 1883) mentre i nuovi contagi rilevati nelle ultime 24 ore sono stati 675 (ieri 875). Questi due dati vanno sempre analizzati considerando il fatto che sono strettamente collegati al numero di tamponi fatti. Oggi sono stati fatti 60101 tamponi (ieri 69179) e sono stati raggiunti i tre milioni di tamponi totali.

Non è mai stato così basso il rapporto tra tamponi fatti e casi individuati: oggi è di 1 malato ogni 89 tamponi fatti, l’1,1%. Negli ultimi giorni questo valore è stato in media del 1,3%.

Il numero totale di persone che hanno contratto il virus dall’inizio dell’epidemia è 225435.



Fonte originale: Leggi ora la fonte