Coronavirus, il bollettino del 18 maggio: i 99 morti e meno di 500 nuovi contagiati

ROMA – Il numero di vittime quotidiane con il coronavirus in Italia torna sotto quota 100, per la precisione 99, per la prima volta dal 9 marzo (quando furono 97 le vittime). Una buona notizia che si aggiunge al fatto che oggi non si registrano vittime nelle Marche, in Sicilia, Calabria, Molise, Basilicata e in provincia di Trento.

In più: nessun nuovo caso in Sardegna, Umbria, Basilicata e Calabria. Di più: in 10 regioni su 20 i contagi sono meno di dieci e in 16 regioni su 20 i morti sono sotto la stessa soglia. In Val D’Aosta non c’è nessun paziente in terapia intensiva. Tutti numeri che, nel giorno dell’inizio a pieno regime della fase 2, fanno ben sperare. Ancora al minimo, un caso su 80 tamponi, l’incidenza dei nuovi contagi


· Tutti i grafici e le mappe sulla pandemia (aggiornati ogni giorno)

Dei 451 tamponi positivi rilevati oggi, la maggior parte sono in Lombardia, con 175 nuovi positivi (il 38,8% dei nuovi contagi). L’incremento di casi è di 72 casi in Piemonte, 35 in Emilia Romagna, 39 nel Lazio, 32 in Liguria e 13 in Toscana.
(vai ai dati completi delle regioni)

Il bollettino del 18 maggio: tutti i datiI dati del nuovo bollettino della Protezione Civile riportano un calo delle persone ricoverate. In terapia intensiva si trovano oggi 749 persone, 13 meno di ieri. Sono ancora ricoverate con sintomi 10207 persone, 104 meno di ieri. In isolamento domiciliare 55597 persone (-1681 rispetto a ieri).

Nelle ultime ventiquattr’ore sono morte 99 persone (ieri le vittime erano state 145), arrivando a un totale di decessi 32007. Era dal 7 marzo che i morti non erano meno di cento.

I guariti raggiungono quota 127.326, per un aumento in 24 ore di 2.150 unità (ieri erano state dichiarate guarite 2.366 persone).

Il calo dei malati (ovvero le persone attualmente positive) è stato pari a 1.798 unità (ieri erano stati 1.836) mentre i nuovi contagi rilevati nelle ultime 24 ore sono stati 451 (ieri 675).

Questi due dati vanno sempre analizzati considerando il fatto che sono strettamente collegati al numero di tamponi fatti. Oggi sono stati fatti 36.406 tamponi (ieri 60.101). Il rapporto tra tamponi fatti e casi individuati è di 1 malato ogni 80,7 tamponi fatti, l’1,2%, in linea con la media degli ultimi giorni.

Il numero totale di persone che hanno contratto il virus dall’inizio dell’epidemia è 225.886.



Fonte originale: Leggi ora la fonte