Coronavirus, il bollettino di oggi 7 giugno: meno di 200 nuovi casi e 53 vittime

tutti i dati di oggi | regione per regione | i dati sulla letalità
ROMA – Dati in calo per il bollettino del 7 giugno 2020: i nuovi positivi tornano sotto le 200 unità e i morti si fermano a 53, dopo che per giorni si sono mossi tra i 70 e i 100. Il rapporto tra i nuovi positivi e tamponi o gli individui testati resta intorno al minimo da inizio epidemia.

Nessuna vittima in 11 regioni. Si tratta di Marche, Campania, Abruzzo, Umbria, Sardegna, Val d’Aosta, Trentino Alto Adige, Calabria, Molise e Basilicata oltre alle zero vittime annunciate in Piemonte, che però riporta rispettivamente 7 vittime relative ai giorni scorsi. Due regioni, Sicilia e Friuli Venezia Giulia, hanno registrato una vittima; Lazio e Toscana 2 morti. Tre i decessi in Puglia.

L’inchiesta / Cronaca di una guerra per il vaccino

Dei 197 tamponi positivi rilevati oggi, la maggior parte sono in Lombardia, con 125 nuovi positivi (il 63,4% dei nuovi contagi). Tra le altre regioni più colpite dal coronavirus, l’incremento di casi è di 14 casi in Emilia Romagna (ma zero a Bologna città), di 13 in Liguria, di 11 nel Lazio e 10 in Piemonte.

Zero contagi in Puglia, Friuli Venezia Giulia, Sardegna, Calabria, Molise e Basilicata. Anche il Veneto aveva annunciato zero contagi, quindi i 6 riportarti nel bollettino della Protezione Civile devono riferirsi ai giorni scorsi.

Da oggi, per ogni regione, riportiamo anche il dato del rapporto tra nuovi positivi e persone testate: sopra il 2% Lombardia e Liguria, tra l’1 e il 2% solo l’Abruzzo.

Sopra il 4% la Valle d’Aosta ma il dato è molto alto perché in una regione piccola con pochi contagi e pochi tamponi bastano 2 casi (come oggi) per causare una grande variazione, che però non è detto che indichi un allarme: ieri questo dato per la Valle era al 2%, due giorni fa a zero.

· Tutti i grafici e le mappe sulla pandemia (aggiornati ogni giorno)



Fonte originale: Leggi ora la fonte