Coronavirus, la multa massima si abbassa da tremila a mille euro

Via libera unanime della Camera, con 430 voti favorevoli, a un emendamento di Forza Italia, prima firma Simone Baldelli, che abbassa da 3.000 a 1.000 euro il tetto massimo delle sanzioni amministrative per chi viola le norme relative al contenimento messe in campo dal governo contro la diffusione del coronavirus durante il lockdown. Dunque, le trasgressioni saranno punite con una sanzione che va da un minimo di 400 a un massimo di 1.000 euro.

L’emendamento approvato, a prima firma dell’azzurro Simone Baldelli, che riduce da 3.000 a 1.000 l’importo massimo delle multe, era stato accantonato dalla relatrice nella seduta pomeridiana dell’Aula per una riflessione sul testo. Alla ripresa dei lavori, la relatrice Lorefice (M5S) ha dato parere favorevole, così come il governo. L’emendamento fa scendere da 3.000 euro massimi a 1.000 euro il tetto massimo delle sanzioni amministrative nei confronti dei trasgressori delle norme relative alla restrizioni sugli spostamenti e alla libertà di circolazione. Un emendamento giudicato dalla stessa relatrice “senz’altro di buon senso”. Quanto alle multe già effettuate prima dell’entrata in vigore del decreto Covid, ha spiegato Lorefice, “saranno applicate nella misura minima ridotta della metà”, e quindi le sanzioni effettuate precedentemente al decreto, in cui viene specificato che la sanzione minima è di 400 euro, avranno un valore di 200 euro.




Fonte originale: Leggi ora la fonte