Coronavirus: realizzato un corto in pieno lockdown da giovani apprendisti registi

Un corto realizzato da giovani apprendisti registi in pieno lockdown. È stato realizzato dagli allievi, italiani e stranieri, della Libera Università del Cinema (Luc) di Roma. Si chiama ‘CODEX’, e per recitare girare e montare i giovani apprendisti registi sono stati guidati e coordinati dai docenti in videoconferenza.

Un corto in pieno lockdown da apprendisti registi

“CODEX – raccontano dalla Luc – è il risultato dello sforzo di una scuola di cinema che ha saputo reinventarsi anche nell’emergenza per continuare ad offrire ai suoi studenti una formazione di alto livello.  Il corto ha richiesto una completa revisione della metodologia di lavoro sul set.  La LUC ha prodotto una sceneggiatura originale in cui l’azione dei personaggi si svolgeva in luoghi separati.  Guidato a distanza dai docenti, ogni studente ha allestito un set nella propria abitazione, ne ha curato l’illuminazione e la scenografia, ha gestito le riprese con i mezzi tecnici che aveva a disposizione, ed ha interpretato le proprie scene. Il montaggio ha quindi restituito il senso del racconto e dell’azione collettiva”.

( martino.iannone@ansa.it )


Fonte originale: Leggi ora la fonte