Coronavirus: riapre reparto Covid al Bufalini di Cesena

CESENA. Nel giorno in cui l’area cesenate ha fatto registrare il minor numero di nuovi casi dell’ultimo periodo (appena 2, asintomatici e sottoposti a tampone al rientro dalla Spagna) anche l’area di Cesena alza le barriere in previsione di un futuro che potrebbe anche essere peggiore della realtà attuale. L’ospedale Maurizio Bufalini ha riaperto un reparto dedicato ai malati di Covid-19 dopo che l’ultimo aveva chiuso poco più di due mesi fa. Il 6 luglio al Bufalini di Cesena era stato chiuso l’ultimo reparto “Covid Post Acuti” gestito dall’unità operativa di Geriatria e Lungodegenza.
Era stato aperto il 23 marzo scorso nel pieno dell’emergenza sanitaria, e dopo la chiusura il giorno 27 maggio del reparto Covid di Medicina Interna, era rimasta di fatto l’unica degenza ospedaliera “covid dedicata”. Almeno fino a ieri. Per ora le esigenze sono quelle di sgravare altri ospedali romagnoli i cui reparti infettivi si sono via via riempiti. In una sorta di guardia alzata in vista dell’autunno. Ieri a parte i due nuovi casi cesenati “post vacanza” si è registrato il 13° contagio (su 15 addetti) nel gruppo faccini della logistica Gls: sottoposto a tampone a Forlì. Nei conteggi di Rimini (perché la “tamponato”) è andato invece il positivo della Ggr calzature di San Mauro Pascoli riferito ieri dal Corriere.


Fonte originale: Leggi ora la fonte