Cutrone: “Istituzioni prendano la decisione migliore”

 “Tutti noi abbiamo tantissima voglia di ricominciare ma la prima cosa restano la salute e la sicurezza nostre e di chi ci sta intorno, ora dovranno essere le istituzioni a prendere la decisione migliore”. Così Patrick Cutrone ai microfoni di Sportmediaset: il giovane attaccante è uno dei giocatori della Serie A e uno dei tre della Fiorentina contagiati alcune settimane fa dal coronavirus. “E’ cominciato tutto con i tradizionali sintomi influenzali – ha raccontato Cutrone – La febbre non passava mai col trascorrere dei giorni e poi il tampone è risultato positivo: di lì la mia preoccupazione, soprattutto per la mia famiglia e anche per le persone che avevo incontrato. A inizio aprile per fortuna, dopo il secondo tampone, l’esito è stato negativo e oggi sto bene”.
    Tanto che da qualche settimana il giovane attaccante ha cominciato ad allenarsi a casa come tutti i suoi compagni: ”Seguo le indicazioni del nutrizionista per mantenermi in forma, la mattina corro sul tapis-roulant e il pomeriggio esercizi e pesi”. L’auspicio è riuscire a recuperare tutto il tempo perduto e realizzare i tanti obiettivi che stanno a cuore a Cutrone, compreso quello che in chiave azzurra: ”L’Europeo è il sogno di tutti, il fatto che sia stato rinviato all’anno prossimo può essere un vantaggio per me come per tutti gli altri giovani, di sicuro farò di tutto per farmi trovare pronto e meritare una convocazione”.
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte