Dl Elezioni, ostruzionismo di Fdi alla Camera

Ostruzionismo di Fdi in Aula alla Camera sul decreto che rinvia in autunno le elezioni amministrative e il referendum costituzionale. Fdi ha infatti presentato centinaia di emendamenti, ciascuno dei quali stabilisce che le elezioni di un singolo Comune si tengano in una finestra di tempo diversa da quella indicata dal decreto. Inoltre su ciascuno intervengono tutti i deputati. Dopo un’ora e mezzo di seduta si è votato un solo emendamento. La maggioranza, con Federico Fornaro (Leu) e Emanuele Fiano (Pd), hanno chiesto la convocazione della Giunta per il regolamento al termine della seduta del mattino. 

Fornaro e Fiano hanno motivato la richiesta di convocazione della Giunta per il Regolamento con il fatto che gli emendamenti, pur dichiarati ammissibili dalla presidenza, sono “irragionevoli” perché se ne fossero approvati alcuni o anche uno solo, ne verrebbe fuori “un decreto arlecchino”, secondo l’espressione di Fiano. Contro la richiesta di convocazione della Giunta per il Regolamento le opposizioni Simone Baldelli (Fi) che ha affermato che la maggioranza si arroga “il sindacato di ammissibilità degli emendamenti, che spetta alla presidenza della Camera”.
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte