Due senatori dei Cinque Stelle positivi al Coronavirus: tamponi e Senato bloccato

L’attenzione è concentrata, in particolare, sui componenti della commissione Finanze del Senato, dopo la notizia della positività al Coronavirus di due esponenti del Movimento 5 Stelle, un senatore e una senatrice riportata da La Repubblica. Sono scattati immediatamente i protocolli anti Covid-19 e tutti i colleghi parlamentari in contatto negli ultimi giorni con i due contagiati si stanno sottoponendo ai tamponi. Parte dei test sono stati effettuati ieri e, fino a questo momento, non risulterebbero altri casi positivi. Oltre ai membri della commissione Finanze, ad essere in allarme sono tutti i parlamentari pentastellati, dato che uno dei due ammalati di Coronavirus ha partecipato all’assemblea congiunta dei gruppi giovedì scorso. Sono state “sconvocate”, in ogni caso, le sedute di tutte le commissione del Senato. Ciò è quanto si apprende in ambienti parlamentari.

In Italia, intanto, esplode la polemica sull’utilizzo dei tamponi, dopo il caso del Genoa Calcio, dove sono stati registrati 14 casi di positività al Covid-19. Potrebbe essere “la Waterloo dei tamponi”. Così, l’infettivologo Matteo Bassetti, ordinario di Malattie Infettive all’Università degli Studi di Genova e direttore della Clinica Malattie Infettive dell’Ospedale Policlinico San Martino, ha commentato l’episodio. Il Genoa ha comunicato che, dopo gli ultimi accertamenti,“il numero di tesserati positivi a Covid-19 è salito a quattordici tesserati tra componenti team e staff”. La Società ha reso noto di aver avviato “tutte le procedure previste dal protocollo in vigore e informato le autorità per le procedure correlate”. Tutti i menbri del gruppo si trovano ora in isolamento domiciliare e il centro sportivo a Pegli è rimasto chiuso, mentre la Società ha cancellato gli allenamenti in programma. La scorsa domenica, il Genoa aveva incontrato il Napoli e ora si attende anche l’esito dei tamponi dei giocatori e dello staff azzurro.

“Mentre lo studio di Vò Euganeo sembrava una facile vittoria di Pirro, quello che sta accadendo al Genoa Calcio potrebbe rappresentare la ‘Waterloo dei tamponi'”, ha commentato Bassetti sul suo profilo Facebook, parlando del caso. “Dopo poche ore dall’esito di tamponi negativi per tutta la squadra – ha spiegato – si è assistito a numerose positività con probabili conseguenze importanti sul futuro del campionato di Serie A”. È possibile, ha specificato l’infettivologo, che i tamponi diano “una falsa patente di negatività e di liberi tutti”, rischiando di “produrre un esercito di positivi asintomatici”. In questo modo, mette in guardia Bassetti, “rischiamo di far circolare soggetti negativi al tampone ma in fase di incubazione che trasmettono il virus e chiudere in casa altri con tampone positivo (o debolmente positivo) che non trasmettono a nessuno”. Per questo, i segni clinici e i sintomi sono ancora da considerare “lo strumento migliore per la gestione di questa pandemia”.



Fonte originale: Leggi ora la fonte