Duecento chili di sabbia rubati tornano in spiagge Sardegna

(ANSA) – CAGLIARI, 24 SET – Duecento chili di sabbia, sassi e
conchiglie sottratte illecitamente durante le scorse settimane
dalle spiagge del Sarrabus-Gerrei, sulla costa sud-orientale
della Sardegna ritornano “a casa”. In particolare la zona
interessata da questo ripristino ambientale è quella nel tratto
compreso tra la spiaggia di Murtas (Muravera) e quella di Cala
Pira (Costa Rei). Ne dà notizia, con tanto di foto, su Facebook
l’associazione Sardegna Rubata e Depredata, da sempre in prima
linea nel contrasto ai furti di sabbia sui litorali isolani.
    “Gli amici e collaboratori della Compagnia Barracelli Muravera
coinvolgendo anche i sindaci dei Comuni interessati oggi si sono
fatti carico di riportare il materiale dove era stato rubato”,
si legge nel post sul social network. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte