“Ecco perché abbiamo ancora incubi sull’esame di maturità”

Cosa rappresenta l’esame di maturità e perché a distanza di tanti anni molte persone continuano a sognarlo? Anna Lo Bue dell’Istituto per la ricerca e l’innovazione biomedica del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr-Irib) lo spiega in un video di due minuti a pochi giorni dall’esame di maturità dei ragazzi che hanno terminato la scuola superiore nei mesi della pandemia da coronavirus. “Dalla generazione digitale – ha spiegato – sono passati alla generazione della pandemia, sono ragazzi che hanno vissuto la fragilità della vita e il disorientamento al livelloglobale in un brevissimo tempo. Eliminando questa prova di vita li avremmo privati di questo vissuto, di questo momento di passaggio, che è eterno ed è, come dice Freud, un ricordo indelebile. La memoria dell’esame di maturità deve essere associata alla esperienza emozionale del momento, da vivere in quell’istante, legandolo cos ìalla possibilità un domani di poterlo elaborare, in veglia e in sogno,seppure in condizioni difficili e complesse  come quelle attuali”.



Fonte originale: Leggi ora la fonte