Emergenza Covid; l’appello del consigliere regionale Pompignoli per posticipare la riconsegna dei tesserini di caccia e consentire l’addestramento cani in zone circoscritte e autorizzate.

Forlì-Cesena, 11 marzo. Vista l’attuale situazione pandemica, il consigliere regionale della Lega, Massimiliano Pompignoli, ha chiesto alla Giunta Bonaccini se “intenda posticipare la data di riconsegna dei tesserini venatori al 22 giugno 2021, così come è stato fatto nel 2020 per evitare raggruppamenti o file di persone agli sportelli comunali e, allo stesso tempo, soddisfare le limitazioni di movimento imposte dalla normativa nazionale e regionale”.
“Inoltre” – aggiunge Pompignoli – “la drastica diffusione del virus e i provvedimenti ad essa conseguenti, hanno di fatto impedito sia ai proprietari di campi autorizzati all’addestramento dei cani sia agli utenti stessi di poter allenare i propri animali. L’addestramento e l’allenamento dei cani è parte di un’attività indispensabile anche per i programmi di monitoraggio della selvaggina” – precisa Pompignoli – “è da circa un anno che questa categoria si ritrova nell’impossibilità di addestrare i propri cani, con inevitabili ripercussioni sia sul piano stesso di sorveglianza e monitoraggio sanitario delle popolazioni selvatiche sia sul benessere degli animali. Per questa ragione, mi auguro che l’Ass.re Mammi prenda in considerazione la possibilità di consentire, nel rispetto del distanziamento sociale, l’addestramento dei cani da caccia in zone circoscritte e autorizzate.”