Emilia Romagna: Case della Memoria, lavoro in sinergia

Si terrà lunedì 22 gennaio (ore 10,00) negli spazi della Casa Museo Raffaele Bendandi di Faenza (via Manara,) l’incontro  programmatico del coordinamento delle Case della Memoria dell’Emilia-Romagna.
L’ obbiettivo è quello di unire le idee per portare avanti un lavoro comune , che coinvolga tutte le case della regione, per la promozione e la valorizzazione delle Case museo dei Grandi personaggi in Emilia Romagna, regione che ospita 14 delle 67 case museo italiane socie dell’ Associazione Nazionale Case della Memoria.
Si tratta di Casa Giorgio Morandi a Grizzana Morandi (BO) e in provincia di Forlì – Cesena , Casa Pellegrino Artusi (Forlimpopoli), Villa Silvia -Carducci (Lizzano), Casa Marino Moretti (Cesenatico), la Casa Natale Giovanni Pascoli (San Mauro), la Casa Ilario Fioravanti (Sorrivoli di Roncofreddo) e Casa Secondo Casadei ( Savignano sul Rubicone).
E ancora a Modena la Casa Enzo Ferrari e Casa Luciano Pavarotti e a Parma lo studio di Carlo Mattioli e la Casa Natale Giuseppe Verdi (Roncole di Busseto). E poi Villa Giuseppe Verdi a Sant’Agata di Villanova sull’Arda (Piacenza), Casa Raffaele Bendandi a Faenza (Ravenna) e la Casa del pittore Giulio Turci a Santarcangelo di Romagna (Rimini).
Carmela Vigliaroli
cvigliaroli@giornaledelrubicone.com