Emilia Romagna. Manovra da circa 12 miliardi, nessun aumento di tasse e maggiori risorse

Una manovra da quasi 12 miliardi senza aumenti di tasse per il terzo anno consecutivo e un aumento delle risorse per i settori strategici: dalle imprese al lavoro; dalla formazione alla sanità e al welfare; dall’agricoltura alle infrastrutture e alla cultura.

E’ il progetto di legge di bilancio della Regione Emilia-Romagna, presentato ieri mattina dal presidente, Stefano Bonaccini e dall’assessore Emma Petitti. Presenti anche le risorse per la stabilizzazione entro il 2018 o nei primi mesi del 2019 dei 90 precari storici dell’ente. In totale sono di 1,4 miliardi le risorse previste per investimenti come a sottolineare la volontà espansiva di questo bilancio per un territorio il cui Pil, nel 2017, si stima crescerà dell’1,7%, migliore performance in Italia. Bonaccini – che si è detto tranquillo per la tenuta della sua maggioranza in vista del passaggi in aula nonostante gli attriti a sinistra sulla legge urbanistica – ha sottolineato come lo spirito della manovra sia quello del Patto per il lavoro.

 

Carmela Vigliaroli

cvigliaroli@giornaledelrubicone.com