Emilia Romagna. Rifiuti, Bonaccini: “da Roma 15mila tonnellate, poi basta”

“Noi abbiamo dato una disponibilità complessivamente attorno alle 15mila tonnellate, che verranno distribuite su tre impianti diversi, a Parma, Modena e Granarolo in provincia di Bologna, per 43 giorni pieni, sei-sette settimane, non reiterabili. Una volta terminato quell’intervento noi diremo che se servono altre disponibilità durante quest’anno
toccherà ad altri”. Lo ha affermato il presidente della Regione Emilia Romagna Stefano Bonaccini nel corso di una intervista alla trasmissione ‘Lavori in corso’ su Radio Radio, in merito ai rifiuti provenienti da Roma.
“Noi abbiamo ricevuto una richiesta attorno al 20 dicembre per ricevere rifiuti dalla Regione Lazio – ha proseguito –
perché come ci è stato detto Ama aveva necessità di smaltire una parte dei rifiuti in eccedenza. Abbiamo dato la disponibilità, come facemmo anni fa con la Liguria e un anno fa con la Puglia, quindi per realtà di colore politico differente, perché quando guidi le istituzioni si è al servizio di tutti i cittadini. Abbiamo detto che per poche settimane, per una quantità limitata e non reiterabile – ha concluso Bonaccini -eravamo disponibili a metterci al servizio, con spirito di solidarietà.”

 

Carmela Vigliaroli

cvigliaroli@giornaledelrubicone.com