Emilia Romagna. Violenza contro le donne, i dati dei centri antiviolenza

Il coordinamento dei centri antiviolenza della regione Emilia Romagna, come ogni anno, rende noti i dati relativi alla violenza contro le donne. I 14 centri che compongono il coordinamento hanno visto nel 2017 un totale di 3.951 donne che hanno chiesto il loro aiuto, l’89,7% delle quali a causa di violenze: un aumento del 5,6% rispetto al 2016. Il numero di coloro che per la prima volta hanno preso contatto con un centro è di 2.852, un 3,7% in più.

I dati riguardano le donne accolte dai centri, e le violenze accorrono per le più svariate cause: gelosia, possessività, punizione. Maltrattamenti fisici ma anche psicologici o economici. Il 35,9% delle donne accolte nel 2017 ha provenienza straniera. I dati dimostrano che sempre più donne trovano il coraggio di rivolgersi ai centri antiviolenza, anche se spesso non è abbastanza per porre fine agli abusi.