Emma Dante, la sorellanza tra cinema-teatro

(ANSA) – ROMA, 25 AGO – E’ la nostra drammaturga per eccellenza, i suoi testi e spettacoli fanno il giro del mondo, portabandiera di una nuova generazione di autori capaci di rinnovare il teatro con una linfa contemporanea che affonda le radici nel classico, anzi lo ama profondamente, e lo rigenera senza estremismi. Emma Dante, palermitana, classe ’67, tanti premi Ubu (gli oscar del teatro) declina in tutti i suoi lavori il tema della famiglia e dell’emarginazione con una poetica sempre in bilico tra tensione e follia. E in questa visione, in cui le donne sono sempre il primo piano, aggiunge la prospettiva cinematografica. Ecco così che Le Sorelle Macaluso, in concorso a Venezia è una sua incursione con l’ottica della cinepresa di una storia familiare attraverso generazioni, già apprezzata in teatro e portata nel mondo. Quasi che il cinema fosse l’ulteriore tassello, magari quello mancante che completa, del suo tutto drammaturgico. Sette anni fa con Via Castellana Bandiera, in concorso alla Mostra di Venezia (Elena Cotta, la protagonista vinse la Coppa Volpi), c’era stato un percorso simile.
    Le sorelle Macaluso ha debuttato al Teatro Mercadante di Napoli nel 2014 e continua tuttora a girare l’Europa e ora si attende il film in prima a Venezia, mentre Emma Dante, un talento prezioso della cultura italiana, sta già facendo altro. Come I Messaggeri al festival di Spoleto. Quanto alle Sorelle Macaluso è una liturgia familiare che racconta l’infanzia, l’età adulta e la vecchiaia di cinque sorelle nate e cresciute in un appartamento all’ultimo piano di una palazzina nella periferia di Palermo. “Spero che questa famiglia di donne di tre generazioni possa far affiorare i ricordi di noi bambine dentro le stanze dell’infanzia dove, strette, da un legame fortissimo siamo state sorelle», ha detto la Dante. Il tema della sorellanza, centrale nella sua poetica, è qui esaltato dalle vicende di Maria, Pinuccia, Lia, Katia, Antonella. Interpretate da Alissa Maria Orlando, Susanna Piraino, Anita Pomario, Eleonora De Luca, Viola Pusatieri, Donatella Finocchiaro, Serena Barone, Simona Malato, Laura Giordani, Maria Rosaria Alati, Rosalba Bologna, Ileana Rigano, il film sarà nelle sale il 10 settembre distribuito da Teodora. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte