Escalation in Libia, la Russia trasferisce otto aerei da caccia

Il ministro dell’Interno del governo di Tripoli, Fathi Bishaga, ha confermato che “almeno otto aerei da caccia russi sono arrivati in Libia dalla Siria”, atterrando negli aeroporti controllati dal generale Khalifa Haftar, probabilmente a Tobruk. La notizia data dal ministro era circolata ieri notte su alcuni siti internet: se fosse confermata in maniera autonoma sarebbe un segnale pericolosissimo di quella possibile escalation della “guerra aerea” che molti analisti vedono possibile in Libia.

Secondo Bishaga I russi avrebbero spostato dalla Siria sei Mig 29 e due Sukhoi 24, partiti dalla base di Hmeimim e scortati nel volo di trasferimento da due intercettori Su-35. E’ persino probabile che nel volo di trasferimento gli aerei possano essere atterrati in un aeroporto egiziano, per evitare il rifornimento in volo.


repApprofondimento

Fonte originale: Leggi ora la fonte