Ex Ilva, Gualtieri: “Stato pronto a coinvestire”. Arcelor Mittal: “Onoreremo gli impegni, nostro piano fra dieci giorni”

MILANO – “Lo Stato è disponibile a coinvestire e quindi di intervenire direttamente” nella compagine societaria “per avere una Ilva forte, che produca tanto che sia leader mondiale di mercato, che faccia investimenti significativi con intervento dello Stato, diretto e indiretto”. Lo ha detto il ministro dell’economia Roberto Gualtieri al tavolo Ilva con azienda e sindacati, mentre i lavoratori del gruppo oggi sono in sciopero.

Dal canto suo Arcelor Mittal Italia ha confermato gli impegni presi a marzo, quando governo e azienda avevano trovato un’intesa per chiudere il contenzioso civile: “A.M. vuole onorare gli impegni presi fino in fondo anche con le difficoltà causate da Covid. Vogliamo andare avanti e siamo pronti a presentare il piano fra una decina di giorni”, ha detto l’a.d. di Arcelor Mittal Italia Lucia Morselli. Morselli ha anche detto che A.M. vuole “mantenere l’integrità degli impianti di Taranto e la sua importanza a livello europeo”.


“Siamo consapevoli che il Covid ha prodotto rallentamenti e situazioni complicate da gestire ma pensiamo sia tempo di proseguire sull’accordo di marzo e incoraggiamo l’azienda a procedere lungo quella strada”, ha aggiunto ancora il ministro Gualtieri.Ilva e le altre crisi: sale la tensione sociale, ma sulla politica industriale il governo non ha una linea

Fonte originale: Leggi ora la fonte