False dichiarazioni per avere ticket sanità, scoperti da Gdf

(ANSA) – TRIESTE, 23 DIC – I militari della Compagnia della
Guardia di Finanza di Trieste nell’ambito di controlli sulla
regolarità delle richieste di esenzione in materia di ticket
sanitario nella provincia di Trieste, hanno scoperti 73 casi
irregolari e circa 750 episodi di omesso pagamento del ticket
sanitario, per un ammontare di oltre 35 mila euro di mancati
introiti per le casse della sanità regionale. I finanzieri hanno
dunque irrogato altrettante sanzioni amministrative rilevando il
reato di indebita percezione di erogazioni a danno dello Stato.
    Le indagini, concluse nei giorni scorsi, sono cominciate poco
più di due mesi fa e si sono concentrate, per il momento,
sull’annualità 2017. I militari hanno controllato migliaia di
posizioni sulla scorta di elenchi forniti dall’Azienda Sanitaria
Giuliano-Isontina, accertando le irregolarità di tanti cittadini
– italiani e stranieri – che hanno usufruito dell’esenzione del
ticket sanitario, attraverso autocertificazioni non veritiere
relative al reddito del proprio nucleo familiare, tali da
consentire accesso all’esenzione dal pagamento del ticket per
prestazioni farmaceutiche e medico specialistiche. In alcuni
casi è stato accertato che le situazioni reddituali erano
addirittura floride. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte