Fase 2 in Lombardia, apertura dei negozi alle 11: la proposta della Regione per differenziare gli spostamenti

La Regione spinge per la riapertura dei negozi non alimentari alle 11 per differenziare gli orari ed eliminare i picchi di affluenza di passeggeri sul trasporto pubblico. La proposta del governatore Attilio Fontana è contenuta nel piano sulla “nuova normalità” che il presidente della Regione ha consegnato al premier Giuseppe Conte. Prevede dal 18 maggio, se il governo darà il via libera, che gli esercizi commerciali non alimentari aprano alle 11 “dopo l’ultima fascia oraria d’ingresso dei lavoratori”. Mentre chiede di “disincentivare gli spostamenti per motivi diversi dallo spostamento casa-lavoro, nelle fasce orarie di punta” e “lo scaglionamento degli orari di lavoro dei 410 mila dipendenti pubblici e privati, a partire da una prima fascia oraria dalle 7 alle 8 con finestre di ingresso flessibili su quattro ore”.Cronaca

Fonte originale: Leggi ora la fonte