Fase 2, Palazzo Chigi: “Cinque milioni di tamponi e test della app a fine maggio”

Cinque milioni di tamponi per i prossimi due mesi. E’ uno dei punti della strategia per fronteggiare il coronavirus quando inizierà la fase 2, insieme all’aumento dei posti di terapia intensiva e più in generale un rinforzo del sistema sanitario, sia per quanto riguarda l’attività ospedaliera che quella territoriale.

Ad annunciarli è stato ieri sera Palazzo Chigi, che ha inviato una nota alla trasmissione tv Piazzapulita. Tra le misure elencate ce ne sono alcune già note da tempo, come l’avvio dalla prossima settimana dell’indagine epidemiologica basata su 150mila test sierologici per capire quanto ha circolato in Italia il coronavirus. Un altro punto è quello degli ospedali Covid, strutture annunciate dal ministro alla Salute Roberto Speranza nei giorni scorsi. Ne dovranno essere realizzati uno ogni milione di abitanti e saranno le regioni a decidere dove arpirli. Riguardo al sistema di tracciamento dei contagiati con la app Immuni, “a fine maggio partirà la sperimentazione”. 


Sui test utilizzati per scoprire la positività al coronavirus, Palazzo Chigi ha fatto sapere di aver mandato “alle Regioni 2.7 milioni di tamponi. Ne hanno usati 2.0 milioni. Ne manderemo nei prossimi due mesi altri 5 milioni”.

Altro punto interessante riguarda le terapie intensive, reparti messi particolarmente sotto pressione dalla pandemia. “All’inizio della crisi avevamo 5.179 posti in terapia intensiva. Oggi ne abbiamo 8.407 (+62%). I contagiati Covid in terapia intensiva oggi sono 1.694. Stiamo stanziando risorse per un piano che prevede 3.600 permanenti aggiuntive e altre 4.225 sub intensiva e altre 6.000 area medica pneumologia e malattie infettive”. Infine c’è un passaggio sulle assunzioni, per ricordare che ne sono state fatte 22mila grazie ai provvedimenti presi a partire dall’inizio di marzo.



Fonte originale: Leggi ora la fonte