Fase 2, Zingaretti: “Prudenza del governo su riaperture è corretta. I dpcm non violano la Costituzione”

“Sul tema delle riaperture, la prudenza del governo è corretta. Ho detto che le scelte fatte andranno confermate sulla base della curva dei contagi”. Lo chiarisce Nicola Zingaretti in una videoconferenza stampa, una modalità nuova di comunicazione sperimentata oggi per la prima volta come segretario del Pd su un’apposita piattaforma.

“Oggi siamo a fine aprile  -continua Zingaretti-  da qui a giugno dovremo verificare come le curve epidemiche possano intervenire sul calendario” delle riaperture. Ma, sottolinea “questo non vuol dire andare contro il governo”.


Il segretario dem risponde anche al leader di Italia Viva Matteo Renzi, che intervistato da Repubblica dice che con i dpcm” il governo viola la Costituzione”. E fa riferimento anche alla presidente della Consulta Marta Cartabia, che ricordato come la Costituzione rappresenti “la bussola di tutte le scelte” anche in tempo di emergenza: “Tutte le sollecitazioni a un rigore da avere in materia costituzionale sono le benvenute – chiarisce Zingaretti – ma non siamo in questo momento in presenza di alcuna violazione. C’è bisogno per le forze politiche e sociali di ascoltarsi con maggiore produttività. Credo che il richiamo (della presidente Cartabia, ndr) sia giustissimo, sono temi delicati. Ma serve uno scatto in avanti in un clima di concordia per il futuro del Paese”.repIntervista

Fonte originale: Leggi ora la fonte