Fase 2:Fin Veneto, indisponibili ad allenamenti atleti nuoto

(ANSA) – TREVISO, 29 APR – I gestori degli impianti natatori legati alle 110 società sportive venete aderenti alla Federazione italiana nuoto (Fin) non sono disponibili “a riaprire le strutture senza una prospettiva di riavvio delle attività nel loro complesso”. Lo comunicano i vertici dello stesso comitato regionale spiegando che “la riapertura delle piscine solo per gli allenamenti di poche decine di atleti non è infatti sostenibile economicamente e non consentirebbe alle società sportive di coprire i costi di gestione di impianti estremamente onerosi, già gravati da due mesi di inattività”.
    “Prima di ipotizzare qualsiasi riapertura, inoltre – aggiungono i dirigenti – il Comitato regionale rimanda alla necessità di concordare un protocollo per l’accesso in sicurezza alle piscine, che allo stato attuale non è stato ancora definito dal Governo e dal Comitato tecnico scientifico, ai quali è stata sottoposta una proposta redatta dalla Federazione Italiana Nuoto”. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte