Gambettola. “Come un Lupo – Residenza Artistica”, continua la rassegna famiglie al Teatro Comunale

Continua la fortunata rassegna famiglie a Teatro al Comunale di Gambettola, e sabato 7 Aprile sarà la volta di un Anteprima dei bravissimi artisti cesenati Alessia Brivio e Gioele Sindona che proprio in questi giorni stanno allestendo lo spettacolo nel piccolo palcoscenico gambettolese.
In scena una narratrice e un musicista. Insieme racconteranno con le parole, la danza e la musica la storia di Fenrìs, il feroce lupo rosso, il cui bisogno di amore arriva a trasformarsi in rabbia distruttrice. Il magico suono della nyckelharpa, strumento nordico di antica origine, ci porterà fra immense foreste di betulle dove abitano, oltre il nostro lupo, incredibili e buffe creature: due strani uccelli migratori che ci faranno ridere coi loro giochi e poi animali e animaletti, orsi, lepri e civette dai grandi occhi e una bambina dallo sguardo puro capace di vedere al di là delle apparenze. Una storia di paura, da ridere e da guardare stropicciando gli occhi… Uno spettacolo intenso e delicato.

Alessia e Gioele che nella vita sono una coppia ci raccontano questo:

 “l lupo è un animale altamente simbolico, racchiude in sé il senso della malvagità del mondo. E credo servano a questo le favole: dare una forma accettabile dai bambini per questioni che altrimenti sarebbero troppo grandi per loro.

Ho sempre amato i lupi, i lupi veri e quelli delle favole. Fin da bambina mi sono intimamente domandata se qualcosa avrebbe potuto far cambiare le storie in cui i lupi si comportavano male e finivano in malo modo. Ma cosa? E’ una domanda che interessa bambini e adulti e che attraversa tanto lo spettacolo quanto l’albo illustrato a cui si ispira (Fenrìs. Una fiaba nordica di J. F. Chabas e D. Sala). Si tratta infatti di uno spettacolo per bambini in cui però anche l’adulto può ritrovarvisi. A differenza del testo di Chabas che da voce solo al personaggio del lupo e a quello della bambina, abbiamo voluto inserire nello spettacolo anche altri personaggi come gli uccelli migratori Nina e Filo, sia per dare ritmo alla narrazione sia per avere un controcanto comico. Ci siamo così messi in gioco nel teatro fisico e nella clownerie scoprendo in Gioele Sindona doti comiche innate decisamente appropriate al ruolo che avevo disegnato per lui.

Alessia Brivio (1981) è diplomata al corso di alta formazione per attrici organizzato da Emilia Romagna Teatro (2005) e laureata in Storia del Teatro (2006) presso il DAMS di Bologna. Ha collaborato con diversi Teatri Stabili: ERT, Teatro Stabile Bresciano, Teatro Stabile Pugliese. E’ attrice e autrice di spettacoli per bambini ed educatrice teatrale.

Gioele Sindona (1984) è diplomato al Conservatorio “B.Maderna” di Cesena (2006) e specializzato in violino moderno e barocco. Da dieci anni si occupa di musica tradizionale e popolare italiana, europea e dei Balcani. Ha studiato la nyckelharpa presso l’European Nyckelharpa Training. Suona attualmente con i gruppi musicali Siman Tov, Gjamadani e Spartiti per Scutari Orkestra. Ha collaborato con Bevano Est e Khorakhanè. E’ insegnante di violino presso la Scuola di Musica Popolare di Forlimpopoli.

Età consigliata: 5-10 anni

Famiglie a Teatro : intero Adulti € 7 Ridotto € 5 (Bambini, Over 65)

Biglietto Famiglia (2adulti +2bambini) € 20 – Gratuito sotto 3 anni

Biglietteria aperta un’ora prima di ogni spettacolo prenotazioni telefoniche e informazioni : 3926664211