GATTEO. FESTA DI SAN LORENZO, GRAN FINALE CON FINARDI

Ripercorre “40 anni di musica ribelle” il concerto live gratuito a cui darà vita Eugenio Finardi a Gatteo giovedì 10 agosto, evento conclusivo della festa dedicata al Patrono San Lorenzo, dalle 21.30 in piazza Vesi. 

Ripartendo dai brani dei mitici album “Sugo” del 1976 e “Diesel” dell’anno successivo, il cantautore e la sua band ripercorrono un’intera epoca: “40 anni di musica ribelle”, infatti, non è la semplice celebrazione di una canzone ma anche di un atteggiamento, un modo di vivere la musica che nella seconda metà degli anni Settanta fotografò le tensioni di un periodo segnato dall’estremizzazione di ogni fenomeno sociale, dalla contestazione degli Autonomi alla nascita del punk, dalla comparsa delle P38 in mano a ragazzini, alla massiccia distribuzione di eroina a poco prezzo. «L’album Diesel – commenta Finardi stesso – rifletteva gli “anni di piombo” grazie a canzoni come “Scuola”, “Giai Phong” o la durissima “Scimmia”, che affrontava il tema della droga pesante in maniera sconvolgente, cruda e realistica».

Ma l’intera serata di giovedì 10, a Gatteo, sarà dedicata i festeggiamenti: alle 20 verrà celebrata la Santa Messa alla chiesa parrocchiale dal Vescovo monsignor Douglas Regattieri, mentre fin dalle 19 le due piazze centrali ospiteranno il mercatino dei bambini. Bimbi protagonisti anche ai giardini biblioteca comunale alle 20.45 con “L’acqua miracolosa”, lo spettacolo a cura della compagnia I Burattini della Commedia. 

Due le mostre visitabili in serata: in biblioteca “Materia e Memoria” con le opere in ceramica di Marina Fabbri, all’Oratorio di San Rocco “I paliotti in scagliola della valle del Rubicone – Uso: impressioni fotografiche” a cura di Massimiliano Battistini per Italia Nostra sezione Vallate dell’Uso e Rubicone.

Per tutti, grandi e piccoli, la serata terminerà con il coloratissimo spettacolo dei fuochi d’artificio. Funzioneranno, infine, gli stand gastronomici e sarà allestita un’area espositiva a cura delle associazioni del territorio. Ingresso libero a tutti gli spettacoli.

Carmela Vigliaroli

cvigliaroli@giornaledelrubicone.com