Gatteo. Silvio Castiglioni incontra Jack London sulle note di Gershwin

Brindisi di auguri tra parole e musica per Italia Nostra sezione vallate dell’Uso e Rubicone, che domenica 17 dicembre alle 17 all’Oratorio di San Rocco di Gatteo dà appuntamento a tutti con un ospite speciale: Silvio Castiglioni, che per l’occasione incontrerà la narrativa statunitense di Jack London proponendone alcuni brani con accompagnamento musicale.

Insieme ad Aldo Capicchioni al violino,  Michela Zanotti alla viola e Anselmo Pelliccioni al violoncello,  Castiglioni interpreterà,  sulle note di George Gershwin, alcuni brani dei più noti romanzi di London come “Il richiamo della foresta”, “Martin Eden”,” Zanna Bianca”, “Il tallone di ferro”.

Vissuto a cavallo tra Ottocento e Novecento negli Stati Uniti, Jack London ha sperimentato, prima di realizzarsi come scrittore di successo, lavori e interessi personali coerenti con uno stile di vita bohemienne: fu infatti strillone di giornali, pescatore clandestino di ostriche, lavandaio, cacciatore di foche,  corrispondente di guerra, agente di assicurazioni, pugile, coltivatore e persino cercatore d’oro.

A dare voce alla sua inventiva, a Gatteo, sarà quindi Silvio Castiglioni, attore e ricercatore teatrale, tra i fondatori del Crt – Centro di Ricerca per il Teatro di Milano e direttore  artistico dal 1998 al 2005 del Festival di Santarcangelo. Al termine dello spettacolo un brindisi conviviale sarà occasione per scambiarsi gli auguri per le Festività 2017.

 

 

Carmela Vigliaroli

cvigliaroli@giornaledelrubicone.com