Gatteo. Una serata di riflessione dedicata alla Liberazione di Gatteo, ai valori della resistenza e della democrazia

La Liberazione dell’area del Rubicone dai nazifascisti non fu facile. Anzi, fu cruenta e tragica, e colpì brutalmente la popolazione civile. Non fu nemmeno rapida, come qualcuno si aspettava e si augurava. Il fronte, infatti, stazionò parecchi giorni in questi territori, collocati all’inizio della linea Gotica: ultimo baluardo difensivo posto dai tedeschi prima della pianura Padana.

L’ANPI del Rubicone intende, con la collaborazione delle amministrazioni comunali, ricordare quei momenti drammatici che tuttavia erano gonfi di promesse in un futuro di libertà. Non solo. Intende pure collocare le Liberazioni dei singoli comuni nel contesto più ampio della guerra e della lotta partigiana.

Il primo comune in cui e di cui si parlerà è Gatteo. Per l’occasione è stato chiamato il principale storico locale Edoardo Turci che racconterà cosa accadde quando Gatteo fu liberata dai fascisti. Per descrivere il più ampio contesto sarà presente Carlo De Maria, storico contemporaneo e presidente dell’Istituto storico della Resistenza e dell’età contemporanea di Forlì-Cesena.

L’incontro, che si terrà mercoledì 8 novembre alla Biblioteca Ceccarelli di Gatteo, in Via Roma n°13 alle ore 20.45, sarà introdotto da Gianfranco Miro Gori presidente dell’ANPI provinciale di Forlì – Cesena e coordinato da Luca Bussandri presidente dell’ANPI del Rubicone. La serata è a ingresso libero.

Per informazioni Comune di Gatteo Ufficio Urp – ANPI Rubicone 3488257938

 

 

Carmela Vigliaroli

cvigliaroli@giornaledelrubicone.com