Gerusalemme: rione ortodosso insorge contro ferrovia leggera

(ANSAmed) – TEL AVIV, 08 DIC – Migliaia di ebrei osservanti
si sono scontrati con la polizia per ore la scorsa notte nel
rione ortodosso di Mea Shearim a Gerusalemme nel tentativo di
bloccare l’inizio dei lavori di un tratto della ferrovia
leggera. Quel progetto, hanno stabilito rabbini della setta
oltranzista Edà Haredit, non va assolutamente realizzato “perchè
porterebbe la perdizione in un quartiere popolato da timorati”.
    Secondo il sito ortodosso Kikar ha-Shabbat i dimostranti
hanno bloccato il traffico in una importante arteria con
cassonetti, hanno divelto reticolati e hanno distrutto alcuni
semafori. Hanno anche dato alle fiamme una ruspa della compagnia
incaricata dei lavori. Di fronte a quella che appare come la
manifestazione più violenta avvenuta a Gerusalemme negli ultimi
mesi la polizia ha dovuto ricorrere a rinforzi. Per disperdere i
dimostranti, precisa Kikar ha-Shabbat, sono stati utilizzati
anche agenti a cavallo e cannoni ad acqua. Una ventina di
dimostranti sono stati fermati. (ANSAmed).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte