Grecia, la Chiesa ortodossa contro lo yoga: “Incompatibile con la fede cristiana”

Durante il confinamento per il lockdown, in molti Paesi del mondo si è diffusa ulteriormente la pratica dello yoga, già molto di moda, consigliata da media e social per rilassarsi nel periodo della pandemia. Ma la Chiesa greco ortodossa, preoccupata del diffondersi della disciplina indiana, è intervenuta duramente sulla questione: “Lo yoga è assolutamente incompatibile con la nostra fede ortodossa e non ha spazio nella vita dei cristiani”, ha affermato il Santo Sinodo, organo di governo della Chiesa di Grecia. “È un aspetto fondamentale della religione indù, non è solo un esercizio fisico’”, ha precisato il Sinodo, aggiungendo di aver deciso di intervenire dopo che “vari mezzi di informazione” raccomandavano lo yoga come mezzo per “combattere lo stress “durante la pandemia di Covid 19.
La Chiesa ortodossa, una delle istituzioni più potenti in Grecia, ha una profonda influenza sulla politica e su molti aspetti della vita sociale e all’inizio della pandemia aveva suscitato polemiche sostenendo che il coronavirus non si diffonde attraverso il sacramento della Comunione.
Secondo il Financial Times, dopo la crisi del 2008, lo yoga è diventata la disciplina più praticata nelle città di tutto il mondo. Durante il lockdown,60% dei minuti giornalieri dedicati allo yoga.

Fonte originale: Leggi ora la fonte