Immuni. Cos’è, a cosa serve e chi c’è dietro l’app per il tracciamento in arrivo a fine maggio

La app italiana anti pandemia Immuni, per il tracciamento della prossimità fra le persone, arriverà a fine maggio dopo vari ritradi. Criticata ancor prima che ne venisse spiegato il funzionamento o le caratteristiche, anche grazie ad una strategia comunicativa a dir poco confusa del Governo, è stata al centro di polemiche e di sospetti. Per alcuni potrebbe portare ad ipotetiche sorveglianze di massa e violazioni della privacy su larga scala. Creata da Bending Spoons, software house milanese, è in realtà uno degli strumenti che dovrebbero permetterci un ritorno più rapido alla normalità. Almeno sulla carta. Molte delle funzioni, se non tutte, si conoscevano già. Ma con gli ultimi dettagli, le riassumiamo ora sperando di fare un po’ di chiarezza.Politica

Fonte originale: Leggi ora la fonte