In 300mila sognano la patente: ecco come riaprono le autoscuole

14 maggio 2020

Gli ormai onnipresenti schermi in plexiglass, mascherine obbligatorie e sedie distanziate almeno un metro nella sala lezioni. Così l’autoscuola Bertini di Roma, una delle 3000 autoscuole di Italia, si prepara a ripartire non appena il governo fisserà una data per la ripresa delle attività. “La sala può contenere al massimo una decina di studenti. Gli altri potranno però seguire le lezioni in streaming, come a scuola”, spiega Eleonora Bertini, una delle titolari della scuola guida. “Per quanto riguarda le auto invece, oltre all’obbligo di mascherina e guanti a bordo, verranno sanificate interamente tra una lezione e l’altra”. Il settore, che in Italia dà lavoro a circa 30mila persone, è pronto, manca solo la data per l’avvio delle lezioni e soprattutto degli esami. “Stiamo facendo un pressing forsennato su governo e regioni”, racconta Emilio Patella, segretario dell’associazione di categoria Unasca. “Attualmente ci sono 300mila persone che aspettano di prendere la patente e ce ne sarà sempre più bisogno viste le nuove forme di mobilità causate dal Covid. Per ora però è tutto bloccato”, conclude Patella.

 

Video di Francesco Giovannetti



Fonte originale: Leggi ora la fonte