Kazakistan, nuovo ospedale in 13 giorni

(ANSA) – MOSCA, 25 APR – In 13 giorni nella capitale del Kazakhstan, Nur-Sultan, è stato costruito un ospedale per pazienti con infezione da coronavirus. La struttura è stata costruita da blocchi modulari utilizzando le tecnologie di costruzione di edifici prefabbricati. La clinica, progettata per 200 posti letto, è dotata di mezzi moderni per garantire la sicurezza del personale medico e dei pazienti. L’ospedale è conforme a tutti gli standard dell’Oms. La superficie totale è di 7 mila metri quadrati. Per la costruzione sono stati stanziati dal bilancio del paese 5,5 miliardi di tenge. Il nuovo ospedale è stato visitato dal presidente del Kazakhstan, Kasym-Zhomart Tokayev, che ha incontrato il personale dell’istituzione ed ha esaminato le unità mediche ed i reparti, dotati di tutte le attrezzature necessarie per il trattamento dei pazienti. In Kazakhstan sono stati registrati oltre 2.300 casi. Di questi, 560 persone sono guarite, 22 sono decedute. Il paese applica le misure di quarantena nella condizione di stato di emergenza.
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte