La Fed lascia i tassi invariati fra 0 e 0,25%

La Fed lascia i tassi di interesse invariati in una forchetta fra lo 0 e lo 0,25%. Il coronavirus pone grandi rischi nel medio termine e la Fed si impegna a usare tutti gli strumenti a sua disposizione per l’economia. I tassi di interesse resteranno fermi ai livelli attuali fino a che la Fed non avrà fiducia che l’economia avrà superato il coronavirus.

Piazza Affari chiude in forte rialzo. Il Ftse Mib segna un +2,21% a 18.067 punti riportandosi sui livelli della prima settimana di marzo. Chiusura in forte rialzo per le Borse europee, che terminano le contrattazioni sui massimi di giornata in scia alle attese di nuove misure di sostegno da parte della Fed e della Bce e ai risultati incoraggianti nel trattamento del coronavirus con il farmaco remdesivir. Parigi è balzata del 2,22% a 4.671 punti, Francoforte del 2,89% a 11.107 punti e Londra del 2,77% a 6.123 punti. L’indice paneuropeo S&P600, in rialzo dell’1,7%, aggiorna massimi dallo scorso 9 marzo. Lo spread tra Btp e Bund chiude in rialzo a 225 punti base dai 219 della chiusura di ieri. Il rendimento del titolo decennale italiano è pari all’1,75%.


Fonte originale: Leggi ora la fonte