La lontananza aumenta il desiderio del partner: quando ci si rivede il cervello “si illumina”

Senza ricorrere alla celebre canzone di Domenico Modugno, “La lontananza”, sappiamo che l’assenza a volte può davvero fare in modo che il legame diventi più duraturo. E questo accade perché quando finalmente ci si ricongiunge con il partner una particolare regione del nostro cervello, il “nucleus accumbens”, si illumina in maniera più o meno intensa a seconda della stabilità della relazione. Questo è quanto sostengono in un articolo pubblicato sulla rivista Proceedings of the National Academy of Sciences gli esperti dell’Università del Colorado Boulder, che hanno analizzato l’importanza del desiderio verso un partner tramite tecniche di imaging cerebrale applicate sulle arvicole, dei roditori monogami.
Scienze

Fonte originale: Leggi ora la fonte