Le botteghe storiche di Milano in volume fotografico

Giacomo Puccini ci andava a farsi la barba, Valentina Cortese ne gustava gli amaretti, Maria Callas cenava al suo tavolo dopo i trionfi alla Scala, la Principessa di Monaco ne sfoggiava le collane; oggi vi arrivano da tutte le parti a leggere il libro più piccolo del mondo, a indossare gli occhiali alla Cavour, a comprare i jeans dei Figli dei fiori: sono le botteghe storiche di Milano, protagoniste di “Bottega Milano”, un libro di Elisabetta Invernici e Alberto Oliva impreziosito dagli scatti di Roby Bettolini.
    Il progetto è frutto di Galleria&Friends ed è un viaggio alla scoperta di storie inedite, attraverso i racconti, le immagini e le testimonianze custodite gelosamente nei cassetti o esibite con orgoglio alle pareti delle botteghe.
    Uno spazio particolare viene dato ai volti dei gestori di questi luoghi, per dare testimonianza del passaggio generazionale che vede molti giovani e molte donne prendere il timone di attività storiche con lo spirito innovativo tipico delle start up, nonostante la lunga tradizione alle spalle.
    Il volume fotografico si concentra su tre zone: Galleria Vittorio Emanuele, il “salotto” dei milanesi, palcoscenico di arte e spettacolo; il Quadrilatero, la scena del prêt-à-porter, dove dagli anni Ottanta si celebra la moda con tutta la sua energia; i quartieri, fucina dello spirito ambrosiano.
    Il volume, per le Edizioni le Assassine Milano, è stato stampato presso la storica Tipografia Landoni, ed è in vendita esclusiva presso la storica Libreria Bocca in Galleria Vittorio Emanuele. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte