Legge elettorale, il M5s chiede il ritorno alle preferenze

“Nella discussione sulla legge elettorale il MoVimento 5 Stelle chiederà di ritornare alle preferenze”. Lo ha detto Giuseppe Brescia, presidente della commissione Affari Costituzionali della Camera e deputato del M5s che ha aggiunto:”Per noi devono essere i cittadini a scegliere chi mandare in Parlamento e non le segreterie di partito”. Nel testo del Germanicum non vengono modificati i listini bloccati previsti dal Rosatellum.

Intanto, fonti del M5s avvertono: con una votazione sulla piattaforma Rousseau sul tipo di leadership del M5S del futuro sarebbe pronta una “diaspora” di almeno “30 parlamentari”. Secondo alcuni fonti del MoVimento, sarebbe “in preparazione” una votazione sulla piattaforma online per la scelta tra leadership colleggiale o capo politico unico.

Votazione che, si spiega, innescherebbe immediatamente la fuoriuscita di un folto gruppo di parlamentari. Le stesse fonti, senza entrare nel merito della votazione, parlano infatti di “metodo sbagliato”. 


Fonte originale: Leggi ora la fonte