“L’oca in quarantena”,le regole ai bimbi

(ANSA) – ROMA, 26 APR – Uno strumento educativo gratuito per insegnare ai bambini, attraverso il gioco e il divertimento, concetti e comportamenti da tenere al tempo del coronavirus: è lo spirito de “L’oca in quarantena”, un percorso a tavolino sul modello del classico “Gioco dell’Oca”, ideato da Paula Benevene, docente all’università Lumsa, e da tre studentesse del corso di laurea magistrale in Psicologia, Maria Vittoria Bigliardo, Mirifique Icyimanishaka e Paola Mazzarone. Lanciando un dado e contando su un tabellone realizzato in chiave coronavirus, l’oca avanza o retrocede a seconda che il piccolo giocatore abbia o non abbia rispettato le regole del distanziamento sociale, abbia o non abbia usato guanti e mascherina, abbia partecipato o rinunciato ad un picnic con gli amici al parco. Fino alla casella 63, quando, finalmente, il virus è sconfitto. “Rendiamo disponibile gratuitamente questo gioco da tavolo – hanno detto le tre studentesse – per chiunque ne abbia bisogno: genitori, insegnanti ed educatori”.
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte