Longiano. Violava le restrizioni imposte dai carabinieri, revocato l’affidamento alla Comunità terapeutica per un pregiudicato .

I militari della Stazione di Longiano hanno dato esecuzione alla revoca di affidamento in prova e all’ordine di carcerazione, datato 15/11/2017, emesso dall’Ufficio di Sorveglianza di Bologna, nei confronti di F.R., italiano, sessantaquattrenne, originario del ravennate, pregiudicato per reati vari (furto, spaccio, evasione), domiciliato presso la Comunità terapeutica “San Luigi” di Longiano, via Balignano, in sostituzione della misura dell’affidamento in prova ai servizi sociali per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, commesso nel gennaio 2011 a Riccione, quando fu trovato in possesso, presso una sua abitazione, di più di 2 kg di hashish e della somma in contanti di euro 17500, provento di spaccio. Il provvedimento è scaturito dalle numerose violazioni delle prescrizioni imposte al predetto. L’arrestato è stato associato presso la casa circondariale di Forlì.

 

Carmela Vigliaroli

cvigliaroli@giornaledelrubicone.com