Milano per George Floyd: migliaia di manifestanti in piazza contro il razzismo

A Milano la pioggia e il vento non hanno fermato la manifestazione per George Floyd, ucciso da un poliziotto in Usa, e di solidarietà alla comunità afroamericana. I manifestanti scandiscono slogan ed espongono cartelli e striscioni contro la politica Usa e le discriminazioni nei confronti dei neri e degli stranieri in genere. “Black lives matter”, la scritta su diversi cartelli.Milano chiama Minneapolis: in piazza contro il razzismo per ricordare George Floyd
La stragrande maggioranza degli aderenti alla protesta  indossa la mascherina ma non sono certo rispettate le regole del distanziamento sociale. Accesi anche alcuni fumogeni ma la manifestazione si svolge comunque in maniera assolutamente pacifica sotto il controllo discreto delle Forze dell’ordine.


La manifestazione è stata organizzata da “Razzismo brutta storia”, associazione contro “tutte le forme di discriminazione, e “Abba Vive”, il gruppo nato per ricordare il 19enne ucciso nel 2008 a Milano da un negoziante al quale aveva rubato un pacco di biscotti.

La piazza della stazione Centrale è gremita di gente e le forze dell’ordine, che controllano la situazione da lontano, pensano che ci possano essere qualche migliaio di manifestanti. E dai viali limitrofi continuano ad affluire persone.



Fonte originale: Leggi ora la fonte