Mosca smentisce di essere dietro attacco hacker a Usa

Mosca nega di essere responsabile dei recenti attacchi hacker contro le agenzie federali statunitensi. “La Russia non è coinvolta in tali attacchi”, ha dichiarato il portavoce di Putin, Dmitri Peskov, aggiungendo che “ogni accusa di un coinvolgimento della Russia è assolutamente infondata” e “parte della continuità della cieca russofobia a cui si ricorre in ogni incidente”. Lo riporta la Tass. Il capo del Dipartimento di Stato Usa Mike Pompeo ha accusato Mosca dell’attacco cibernetico, ma Trump ha minimizzato sul possibile ruolo della Russia.
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte