Nella scatola nera, serie italiana per Amazon Prime

“A Volte i colpevoli sono semplicemente fortunati”. In un casale di campagna vengono rinvenuti un cadavere e un corpo in fin di vita. Sono due membri di una compagnia teatrale che ha provato in quel luogo isolato fino a poche ore prima. Incidente o omicidio? L’indagine della polizia si scontra con le diverse verità proposte dagli altri attori, tutti al contempo testimoni e potenziali colpevoli. Chi di loro mente? E perché? Da lunedì 7 dicembre 2020 arriva in esclusiva su Amazon Prime Video “Nella scatola nera”, nuova avvincente serie crime diretta da Elia Castangia e prodotta da Roberto Bosatra per ZEN Europe.
    La verità non esiste, perché ognuno racconta la sua: tutti hanno ragione e tutti hanno torto.
    Prendendo spunto dal finale della comedy-crime di successo “Scatola nera”, uscita esattamente un anno fa sempre sulla stessa piattaforma questa nuova produzione è un vero esperimento di storytelling che vira la narrazione verso nuovi luoghi, fisici e psichici, nuovi intrecci e nuovi misteri, presentando una trama indipendente e originale rispetto al predecessore e nuovi ingressi nel cast, fra cui Clara Terranova nei panni dell’ispettrice Matilde Di Malta e le guest star Alessandro Besentini e Francesco Villa (Ale e Franz) in ruoli inediti e lontanissimi dal loro percorso ma non per questo ancora più credibili e quasi disturbanti.
    Più attori, più location e un’estetica visiva di maggior qualità che propone una modalità di racconto “a 8 voci”, una per protagonista: ognuno degli 8 episodi da 40′ (10′ più lungo rispetto alla prima stagione) mostra infatti i punti di vista dei protagonisti differenti per ripercorrere i 18 giorni successivi alla tragedia. Ciascun episodio vive inoltre su due livelli temporali differenti: il flashback che ripercorre i giorni successivi al tragico evento e il presente in cui si svolgono gli interrogatori alla centrale.
    Gli 8 protagonisti che raccontano l’intricata vicenda sono Tobia (Alessandro Betti), Marta (Marta Zoboli), Antonio (Antonio Ornano), Enzo (Enzo Paci), Valentina (Ilaria Serantoni), Chiara (Marial Bajma Riva) e Luca (Luca Cesa), salvato in extremis dall’avvelenamento da monossido di carbonio dopo un periodo in terapia intensiva e privo di memoria, e l’ispettrice Matilde Di Malta (Clara Terranova), impegnata a svelare le bugie e i segreti dei membri della compagnia teatrale. Nel cast anche Pia Engleberth, Vincenzo Albano, Alessandro Baldi, Luca Klobas. Ogni sguardo regala un pezzo di verità in più, è un gioco di sospetti, un microcosmo di personaggi. Non sai di chi fidarti.
    (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte