Ostia, spiagge vietate fino al 17 maggio: non ci sono vigili per garantire i controlli

Spiagge di Ostia off limits fino al 17 maggio. La firma della sindaca Raggi sulla delibera del 3 maggio proroga dunque la chiusura degli arenili del litorale romano per altre due settimane. Una misura straordinaria – il divieto di accesso –  che era stata attivata lo scorso aprile, in una capitale blindata per la pandemia, con relativa stretta delle norme anti contagio.
Ma in vista dell’allentamento del lockdown ben poco cambierà anche per i residenti del X municipio che continueranno a guardare il mare dal balcone di casa.

Il motivo?  I vigili, in caso di apertura, non potrebbero garantire controlli su eventuali assembramenti. Come si legge nel documento: “Il comando Generale del corpo di polizia Locale di Roma Capitale, con comunicazione acquisita al protocollo del Dipartimento Sicurezza e Protezione Civile ha rappresentato di  non  poter garantire un  servizio  continuativo  atto a controllare e reprimere  eventuali assembramenti di persone sulle spiagge del vasto litorale romano”. Confermate anche le multe in caso di “violazione”: “la sanzione amministrativa pecuniaria da 25 euro a 500 euro oltre alle conseguenze penali”.



Dunque il Campidoglio costretto da una parte dalle misure di contenimento da allentare e dall’altra, dai problemi organizzativi, ha scelto la linea dura. Quella del divieto di accesso. Resta invece consentito l’ingresso per i lavori di manutenzione: “Fatto salvo – chiarisce la delibera – l’accesso dei mezzi e degli operatori autorizzati per motivi di sicurezza e di igiene e sanità, e limitatamente alle strutture e agli spazi aziendali, anche dei soggetti impegnati in comprovate attività di manutenzione e vigilanza, oltre che nelle attività di pulizia e sanificazione degli stessi”.

La nuova delibera del Campidoglio dunque – dopo la falsa partenza dello scorso 24 aprile con la nota del Viminale che accordava l’accesso al mare per chi vive nelle vicinanze – ribadisce i divieti per i residenti di Ostia e per i romani. Almeno fino al prossimo 17 maggio.
 



Fonte originale: Leggi ora la fonte