Processo Sacchi, agli atti nuovi sms: “Luca sapeva della droga”

Si apre con un colpo di scena il processo per l’omicidio di Luca Sacchi, il personal trainer di 24 anni, freddato davanti a un pub all’Appio Latino il 23 ottobre scorso. Che l’agguato fosse avvenuto nell’ambito di uno scambio di droga erano noto. L’informativa dei carabinieri del nucleo investigativo depositata al processo rivela che non è stato casuale, né occasionale. Di sicuro, a quello scambio di droga si lavorava da giorni.
Omicidio Sacchi, i genitori di Luca: “Da Anastasyia freddezza incredibile, come se non ci conoscesse”in riproduzione….


Fonte originale: Leggi ora la fonte