Provincia di Rimini. Controlli dei Carabinieri nel corso del fine settimana

Nel corso del fine settimana sono stati intensificati i servizi di prossimità posti in essere dai Carabinieri della Compagnia di Rimini, al comando del Capitano Sabato Landi, finalizzati alla prevenzione dei reati, con particolare riguardo ai reati contro il patrimonio, al rispetto delle norme in materia di codice della strada nonché al fenomeno dell’uso di sostanze stupefacenti ed alcoliche tra i più giovani. La tipologia dei servizi effettuati, che rientra in una strategia di ancor più imponente azione preventiva messa in atto dal Comando Provinciale e che verrà riproposta con ancora maggiore frequenza su tutto il territorio della Provincia secondo le linee guida impartite dal Comandante Provinciale, Ten. Col. Giuseppe Sportelli, esprime la volontà dell’Arma di offrire ancor maggiore sicurezza alla cittadinanza ed ai numerosi turisti presenti sul territorio in tutti i periodi dell’anno.

Pertanto, nel weekend appena trascorso sono state incrementate le pattuglie impiegate sul territorio che hanno effettuato servizi preventivi e di contrasto alle forme di illegalità, effettuando pattuglie a piedi nelle zone di aggregazione di massa, ponendo in essere un incisivo controllo di pregiudicati e soggetti sottoposti a misure limitative della libertà personale, posti di controllo alla circolazione stradale lungo le principali arterie cittadine nonché controlli a tappeto con apparato etilometrico in dotazione.

Il bilancio dei controlli si può riassumere in:

  • 1 denuncia per furto aggravato a Rimini.

Sabato pomeriggio i militari della stazione Carabinieri di Rimini via Flaminia deferivano in stato di libertà, per il reato di furto aggravato, P. T., 20/enne rumena, già nota alle forze dell’ordine per i sui precedenti di polizia. La giovane, alle ore 15:00 circa, veniva sorpresa dal personale addetto alla vigilanza di un negozio di abbigliamento facente parte del centro commerciale “le Befane” dopo aver occultato vari capi di abbigliamento femminile, dal valore di circa euro 450 all’interno di una borsa opportunamente schermata al fine di eludere l’allarme dei dispositivi antitaccheggio. La refurtiva è stata restituita all’avente diritto mentre la borsa è stata sottoposta a sequestro. competente

  • 1 denuncia per furto aggravato a Santarcangelo di Romagna.
  1. D., riminese classe 1993, dipendente di una società che collabora con una nota ditta di corrieri espresso, dovrà rispondere del reato di furto aggravato. Il giovane era stato già attenzionato dalla ditta in quanto alcune consegne a lui affidate non era state effettuate: alla richiesta di spiegazioni aveva sempre riferito di aver smarrito la merce, solitamente capi di abbigliamento. Sabato l’ennesimo movimento strano: dei colleghi hanno notato il giovane che, dopo aver aperto un pacco riponendo il contenuto all’interno della cabina del proprio furgone, si disfaceva dell’involucro gettandolo in un cassonetto. Insospettiti, hanno avvisato i Carabinieri che hanno bloccato l’uomo che, nel frattempo, aveva ultimato il proprio giro di consegne ed aveva occultato la merce di cui si era impossessato nel bagagliaio della propria autovettura. Qui i Carabinieri hanno rinvenuto vari capi di abbigliamento di un noto marchio, dal valore di circa 800 euro, che dovevano essere consegnati ad un incolpevole destinatario che, diversamente, non avrebbe mai ricevuto la merce.
  • 1 denuncia per evasione.
  1. L., cittadino georgiano classe 1985, attualmente sottoposto al regime degli arresti domiciliari presso la propria abitazione a Rimini, è stato denunciato per il reato di evasione poiché, all’atto del controllo, veniva sorpreso al di fuori della propria abitazione senza alcun provvedimento autorizzativo dell’Autorità Giudiziaria.
  • 11 denunce per guida sotto l’influenza dell’alcool.

Nel corso dell’articolato servizio i Carabinieri dell’aliquota Radiomobile del N.O.R della Compagnia di Rimini, supportati dalle varie Stazioni competenti sul territorio, hanno segnalato 11 persone all’Autorità Giudiziaria per guida sotto l’influenza dell’alcool con tasso alcolemico superiore a 0,8 g.l.. Per loro, ai sensi dell’art. 186 del codice della strada, è prevista la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida da sei mesi ad un anno. Inoltre, ulteriori 8 utenti della strada sono stati sanzionati amministrativamente in quanto, all’esito del controllo, è stato accertato che erano alla guida dei rispettivi mezzi con un tasso alcolemico superiore a 0,5 e non superiore a 0,8 g/l: per loro scatta una sanzione di importo da euro 527 ad euro 2.108 oltre alla sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida da tre a sei mesi.

  • 182 persone controllate ed identificate;
  • 121 mezzi fermati e sottoposti a controllo;
  • 21 posti di controllo effettuati lungo le arterie stradali e nei pressi dei luoghi di maggiore aggregazione di massa.

L’attenzione del Comando Compagnia Carabinieri di Rimini rimane alta e costante sull’intera giurisdizione di competenza al fine di fornire una risposta concreta ed incisiva alle legittime pretese di ordine e sicurezza pubblica avanzate dai cittadini. Pertanto continueranno con assiduità i servizi di prevenzione e contrasto svolti dall’Arma dei Carabinieri, affiancando alla capillare perlustrazione del territorio una continua e attività info-investigativa, contattando la cittadinanza al fine di acquisire quante più notizie utili per prevenire il ripetersi dei reati ed assicurare alla giustizia gli autori di quelli già perpetrati.

 

Legione Carabinieri “Emilia Romagna”

Compagnia di Rimini