Provincia di Rimini. Nuove aree per decollo e atterraggio dell’elisoccorso

In provincia di Rimini 12 nuove aree per il decollo e l’atterraggio dell’elisoccorso anche di notte, operative nel biennio 2018-2019. In tutta la regione saranno 142 di cui oltre la metà (83) in zone montane, e un nuovo elicottero dotato di tecnologia NVG (Night Vision Goggles, visori a intensificazione di luce) che consentirà di utilizzare anche basi di atterraggio non illuminate. Sono le due novità dell’elisoccorso in Emilia-Romagna, un servizio che nel 2017 ha effettuato 3.213 missioni e 1.960 ore di volo.

I comuni del riminese in cui saranno attivate le nuove aree per il decollo e l’atterraggio anche notturno saranno: Mondaino, Sant’Agata Feltria, Riccione, Ponte Verucchio, Cattolica, Sant’Arcangelo di Romagna, Morciano di Romagna, Casteldelci, San Leo, Bellaria, Novafeltria, Rimini (ospedale).

Il progetto regionale prevede per i prossimi anni (2020-2021) un’ulteriore estensione della rete dei punti atterraggio notturni dell’elisoccorso, in modo da renderla ancora più capillare. Inoltre, grazie allo sviluppo tecnologico – che consente agli elicotteri di nuova generazione di effettuare la navigazione in spazi aerei con livelli di accuratezza sempre più elevata – è in programma uno studio di fattibilità per creare rotte dedicate per il volo strumentale a bassa quota. Queste modalità operative, caratterizzate da elevati livelli di precisione ed affidabilità, permetteranno di attivare l’elisoccorso regionale anche in condizioni meteorologiche critiche, tali per cui oggi non è consentito il servizio.

 

 

Carmela Vigliaroli

cvigliaroli@giornaledelrubicone.com