Reggio Emilia, 400 euro di multa al prof perché è andato in libreria

BOLOGNA – Una multa di 400 euro per essere andato in libreria a Reggio Emilia, senza nessuno “sconto” per il fatto che l’insegnante di musica Gian Maria Cordiviola avesse bisogno dei libri per lavorare e nel suo Comune di residenza, a poca distanza dal capoluogo, non ci fosse nessuna libreria.

L’ammenda è stata fatta il 30 aprile alle 10.30 in piazza Prampolini, a Reggio, perché l’agente di polizia ha ritenuto che andare in libreria non fosse un “giustificato motivo” per uscire dal proprio Comune di residenza, come si legge sul verbale. Ma adesso l’insegnante annuncia ricorso al prefetto e dice di non aver nessuna intenzione di pagare la somma richiesta.

Cronaca

Fonte originale: Leggi ora la fonte