RepTv Le prove di Gabbani, Britti e Bugo all’Auditorium di CRISTINA PANTALEONI

30 aprile 2020

Misurazione della temperatura a staff e artisti, gel sanificante a ogni ingresso e rampe di accesso esterne. E’ la sfida del Concertone del Primo Maggio, il primo evento live dell’epoca coronavirus. “Non posso dire che sia facile esibirsi in questo clima di quarantena, siamo tutti con le mascherine, però è comunque una ripartenza, è ricominciato qualcosa” confessa Rocco Papaleo. “Ritornare sul palco in questo momento è strano, ci vorrà un po’ per elaborare questa situazione” racconta Bugo. Quest’anno infatti il concerto del Primo Maggio, per rispettare le norme sulla sicurezza e il distanziamento sociale, andrà in onda in un modo tutto particolare: per rendere al massimo la qualità delle performance artistiche, molti dei live sono stati registrati nella la sala Sinopoli dell’Auditorium Parco della Musica di Roma dove in questi giorni è stato installato l’Auditorium Stage Primo Maggio 2020.

Di Cristina Pantaleoni



Fonte originale: Leggi ora la fonte