Rimini. Forza Nuova: daspo, fogli di via e arresti per porre fine al problema nomadi

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO:
La questione nomadi a Rimini rappresenta oggi un vero e proprio flagello per la sicurezza in città che si sviluppa su due binari paralleli: da un lato lo storico campo di Via Islanda ed il suo prossimo smistamento in 5 microaree approvato dalla giunta comunale, e dall’altro gli accampamenti spontanei abusivi di roulotte e camper che si spostano da un quartiere all’altro, in seguito agli allontanamenti, in una sorta di gioco a rimpiattino con il nucleo della polizia municipale. Via Covignano, Via Aleardi, Via Ugo Bassi (Nuova Questura), San Vito, San Martino in Riparotta, centro commerciale Le Befane, un continuo girovagare di carovane da un punto all’altro della città mentre la polizia municipale è subissata di chiamate e tra i residenti monta inesorabilmente la rabbia.
Gli interventi di allontanamento, sebbene ultimamente risultino abbastanza tempestivi, restano tuttavia completamente inutili innanzi al fenomeno e comportano un lavoro immane e dispendioso che al momento non dà tregua né una soluzione immediata. Anche le barriere di cemento e le sbarre installate dagli operai di Anthea nei giorni scorsi non possono essere una soluzione al problema poiché rendono difatti inaccessibile intere aree di sosta ad ogni tipologia di mezzo e a qualsiasi utente.
L’unica via efficace al momento risulta dunque essere un vero e proprio Daspo urbano, ovvero un ordine di allontanamento immediato dal territorio comunale di tutti i nomadi ed il relativo sequestro dei mezzi.
Incrociando i dati raccolti durante gli interventi delle autorità e individuando i profili recidivi sarà infatti possibile segnalarli alla questura di competenza e interdirli a lungo termine dalla città per poi procedere all’arresto in caso di inottemperanza all’ordinanza.
Mentre maggioranza e opposizione bisticciano continuamente senza alcuna proposta risolutiva, Fora Nuova sottolinea così ancora una volta come gli strumenti ci siano, la volontà pare un pò meno!
Mirco Ottaviani
Forza Nuova Romagna